Biography

The Wooden Legs is an Irish music band formed by five musicians based in Trieste, Italy, with more than 10 years of experience on European stages. Their repertoire ranges from traditional ballads, special fusions of classic jigs or reel, to original compositions that blend folk atmospheres with unexpected sound.

The band, from 2017 with a new line-up, is now characterized by powerful rhythms and a more aggressive sound, reaffirming the goal of making “Extreme Irish Music”. However, the band is still faithful to its research on traditional Irish instrumental tunes and ballads.

They recently released the third studio album “Animali“, which represents the synthesis of their musical journey of the last few years.

 

Even if you’ve got a wooden leg, they will make you dance!

Join the Wooden Legs!

Wooden Legs

Lineup

Giovanni Settimo: Vocals, Guitar
Alice Porro: Flutes, Tin Whistle
Sebastiano Frattini: Fiddle
Michele Blasina: Bass guitar
Anselmo Luisi: Vocals, Bodhran, Drums, Percussion

Long Version 

Can you imagine you want to cook an eggplant pasticcio (an Italian recipe), you have the eggplant but you’re missing all the other ingredients so you start replacing them with what you have, without following the recipe, being surprised in the end by the nice result? The Wooden Legs are your eggplant pasticcio. They’re five Italian musicians, from one of the least Italian cities of Italy, who decided to play Irish music, but not just exactly as the Irish, playing all over Europe in very different situations, eventually being surprised by the nice performance in concerts.

When they compose their repertoire, partly made of traditional tunes and partly of their own original songs, the Wooden legs never forget their Irish-eggplant; but they can spend whole days trying to master some specific folk style embellishment eventually “spoiling” the whole tune with a heavy rock bass line.

All band members love Irish music, and each one of them loves some other genre that, luckily, someone else from the band hates: who loves jazz and who hates seventh chords, who’s a metal fan and who wants to limit aggressive drum grooves, who likes prog rock and who is too lazy to count, who would only play slow and passionate laments and who would play everything super fast.

The Wooden Legs’ rehearsals are overwhelmed with insults, but the result is a delicate balance that magically works out pretty well.

Quite often the fans are amazed by this variety which still is tied together by their remarkable sound; at the end of the concerts someone always asks “why?” and the only possible answer is “Why not? have a slice of pasticcio!”

Bon appetit!

The WOODEN LEGS performed in many festivals, such as:

Druidia (Cesenatico, ITA) 2019

Jameson Irish Whiskey St. Patrick Day (Milano, ITA) 2019

Festival Lent (Maribor, SLO) 2018

Montelago Celtic Festival (Montelago, ITA) 2017, 2018

Folk for Friends (Steinheim, GER) 2016, 2018

Eherenhausen Folk Festival (Ehrenhausen, AUT) 2014, 2015, 2018

Monterenzio Celtica (Monterenzio, ITA) 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2018

Triskell Festival (Trieste, ITA) 2008, 2009, 2011, 2012, 2014, 2015, 2016, 2018

lrische Tage in Jena (Jena, GER) 2017

Keltenfest (Schwarzenbach, AUT) 201 7

 

Folkest (Spilimbergo, ITA) 2017

Festival Ortigueira ( Ortigueira, SPA) 2016

Irish & Scottish Folk Night (Tamm, GER) 2014, 2015, 2016

Irish Fest (Domzale, SLO) 2015

Bundan Celtic Festival (Bondeno -FE, ITA) 2015

Magia Celtica (Pergine Valsugana -TN, ITA) 2014

Celtival (Treviso, ITA) 2012, 2013

San Patrizio a Milano (Milano, ITA) 2013

Karlovac Day (Karlovac, CRO) 2013

Tarvisium Celtica (Treviso, ITA) 2010

Mutina Boica (Modena, ITA) 2009

In Italian, please! 

I Wooden Legs sono una band di musica irlandese di Trieste. Il gruppo, con ormai più di 10 anni di esperienza sui pachi di molti paesi europei, propone un repertorio che spazia da ballate tradizionali, particolari fusioni di jigs e reels, a brani di propria composizione che portano innovative e inaspettate sonorità al genere pur mantenendone la tipica atmosfera.

Per tenere fede e consolidare la definizione di Extreme Irish Music che oramai la contraddistingue fin dai suoi esordi, la band, con una nuova formazione dal 2017, ha deciso di dare largo spazio ad una sezione ritmica energica e presente per ottenere un sound più aggressivo rispetto a quello del passato, pur senza mai lasciare in secondo piano gli strumenti solistici e la ricerca sul genere irlandese più tradizionale.

Di recente è uscito il loro terzo lavoro in studio dal titolo “Animali” che rappresenta la sintesi del percorso musicale di questi ultimi anni.

Anche se avete una gamba di legno, vi faranno ballare!

Join the Wooden Legs!

 

In Italian, please! 

Avete presente quando volete cucinare un pasticcio di melanzane, avete le melanzane, ma vi mancano tutti gli altri ingredienti e cominciate a sostituirli con quello che avete, a caso, senza seguire più la ricetta, per poi stupirvi da soli che il risultato funzioni?

I Wooden Legs sono il vostro pasticcio di melanzane. Sono cinque musicisti italiani, di una delle città meno italiane d’Italia, che han deciso di suonare musica tradizionale irlandese, ma non proprio uguale agli irlandesi, e di farlo in giro per l’Europa, in situazioni diversissime tra loro, stupendosi da soli della riuscita dei loro concerti.

Nel comporre il proprio repertorio, in parte tradizionale, in parte di propria composizione, i Wooden Legs non dimenticano mai la loro irish-melanzana, ma possono passare intere giornate di prove ad approfondire uno specifico abbellimento in perfetto stile irlandese, per poi “rovinare” l’intero brano con un giro di basso rock.

A tutti i membri del gruppo piace la musica irlandese, e ognuno di essi ama qualche altro genere che, fortunatamente, a qualcun altro fa schifo: c’è chi adora il jazz e chi odia le settime, c’è chi è metallaro e chi pone veti sulla eccessiva cattiveria della batteria, c’è chi apprezza il prog e chi non ha voglia di contare, c’è chi si vorrebbe crogiolare nelle lagne piene di respiri e chi suonerebbe solo velocissimo.

Le prove dei Wooden Legs sono un ammasso di insulti, ma il risultato è un delicatissimo equilibrio, che sembra magicamente funzionare.

Spesso il pubblico apprezza rimanendo stupito da questa varietà che però ha sempre un particolare sound che lega il tutto in una speciale alchimia, e a fine concerto si chiede “perché?” e l’unica risposta è “perché sì, gradisce un’altra fetta di pasticcio?”.

Buon Appetito!